7-zip, comprime e decomprime tutto!

Written by Shawn. Posted in Blog, Compressione, Computer

7-Zip, comprime e decomprime qualsiasi file

7-Zip, un programma indispensabile nel nostro computer. Comprime e decomprime qualsiasi tipo di file e per di più è gratuito e leggerissimo. Questo tipo di programmi vengono chiamati ‘Archive Managers’, ma forse noi possamo inquadrarlo meglio definendolo come un “WinZip” all’ennesima potenza!

Ma che cos’è un file compresso?

Facilmente intuibile dalla parola stessa un file compresso è un file che, sapientemente inserito all’interno di un ‘contenitore’ (ad esempio Zip, Rar etc. etc), occupa meno spazio di archiviazione.

In un tempo non molto lontano comprimere un file segnava la differenza dal poterlo spedire per posta elettronica o meno, dal poterlo inserire in un floppy disk o meno, dal poterlo contenere all’interno del nostro hard disk senza farci piangere per la continua mancanza di spazio libero…
Ancora oggi quest’idea del risparmio di spazio è profondamente ancorata in tutti noi. Pensiamo inconsciamente ad essa ogni qualvolta vediamo un file caratterizzato dalla classica cartellina gialla con tanto di cerniera (l’icona più diffusa per i files compressi)…
Ma siamo veramente certi che la compressione dei files sia ancora importante come un tempo? Oggi abbiamo dischi blu-ray da 100 GB, hard disk esterni da 3 TB, connessioni adsl da 300 Mb/s, caselle email di tipo GigaMail …… praticamente tutti i limiti passati sono stati superati, che importanza può avere oggi comprimere un file?
Senza ombra di dubbio la compressione di file e cartelle è oggi decisamente opzionale rispetto al passato, ma dobbiamo anche soppesare l’indubbio vantaggio di poter racchiudere all’interno di un singolo file (compresso) incredibili quantità di file e cartelle.

7-zip, la scelta sempre vincente:

Il problema maggiore nell’avere a che fare con i file compressi è che essi hanno decine di estensioni diverse (ad es. Zip, Rar, Cab, Arj etc. etc.) che rappresentano a loro volta algoritmii di compressione completamente incompatibili tra loro.

Tanto tempo fa, per capirsi, era sufficiente avere nel proprio computer l’antenato di tutti i softwares di compressione: WinZip (dato che inizialmente il formato Zip regnava sovrano su qualsiasi altro).
Con il tempo arrivarono algoritmi di compressione migliori (che facevano risparmiare qualche prezioso K-byte in più) ma che costringevano ad acquistare nuovi software per poter usufruire di tali files (vedi WinRar o WinAce).
Oggi la maggior parte dei nuovi programmi presenti in rete sono fortunatamente in grado di gestire un’enorme varietà di files compressi (praticamente tutti) ma presentano la sgradevole sorpresa di mostrarti continue pubblicità indesiderate o essere addirittura a pagamento (tenendo presente che utilizzano librerie gratuite, il loro acquisto è decisamente sconsigliato).

Open Source significa Gratuito

Fortunatamente la Community dei programmatori ‘open source’ non ci abbandona mai e sforna prodotti che, oltre ad essere completamente gratuiti e privi di qualsivoglia pubblicità, sono incredibilmente migliori rispetto ai relativi concorrenti a pagamento.

L’esempio diretto di ciò è proprio 7-zip (o Seven Zip che dir si voglia) che supporta praticamente qualsiasi file compresso e qualsiasi sistema operativo.

Come si presenta 7-zip?

L’interfaccia grafica di un software di compressione è come sempre molto banale. Il motivo di questa scelta è semplice: i programmatori sanno che non c’è quasi mai la necessità di visualizzare l’interfaccia grafica (chiamata GUI), è di norma sufficiente sfruttare infatti la semplice shell di windows, cliccando direttamente con il pulsante destro nei file compressi o in quelli da comprimere.

Comunque, ecco uno screenshot tutto per noi:
L'interfaccia grafica di 7-zip

 Quali files supporta 7-zip?

I files supportati sono innumerevoli, anche se ovviamente quelli che hanno la maggiore possibilità di essere incontrati realmente non sono poi molti!

Ecco due schermate che li riportano tutti quanti:
File supportati da 7-zipFile supportati da 7-zip
Se vogliamo essere proprio pignoli, dobbiamo notare che manca il supporto per i files .Ace, un tempo molto utilizzato. Immaginiamo che questo sia dovuto al fatto che questo formato possa essere ancora coperto da diritti di copyright, per questo molti programmi di compressione a pagamento lo supportano.
Possiamo però affermare che probabilmente non esiste più nessun file compresso in questo formato; o almeno, noi non ne abbiamo più trovati da anni..

Come si utilizza 7-zip?

Questa è la domanda più importante di tutte!

Una volta installato 7-zip nel vostro computer esso avrà senz’altro creato un apposito menù nella nostra shell, la finestra che si apre cliccando qualcosa con il tasto destro del mouse.
Nella maggior parte dei casi abbiamo la necessità di estrarre l’intero contenuto di un file compresso e per questo la shell farà proprio al caso nostro.
Posizioniamoci quindi con il cursore del mouse sul file compresso che desideriamo scompattare e clicchiamoci con il pulsante destro del mouse. Nel menù che comparirà dovremo posizionare il mouse sopra la voce 7-zip per far comparire una ulteriore serie di opzioni.
A questo punto è consigliabile scegliere la voce “Estrai in ‘nome file compresso/’ ” (ovviamente al posto di ‘nome file compresso’ troveremo lo stesso nome del nostro file, questo è solo un esempio).
Ecco una schermata esplicativa:
Il programma7-zip in azione
Dopo pochi secondi di attesa (dipende dalla grandezza del file), ci troveremo una semplice cartellina con lo stesso nome del nostro file compresso e nella stessa posizione (nel nostro caso nel desktop). Essa conterrà tutto il contenuto del file compresso.
Ecco qua:
7-zip, lavoro ultimato!
Ovviamente il procedimento inverso servirà per creare files compressi, partendo da singoli file o da cartelline… Il menù da utilizzare sarà sempre e comunque quello proposto dalla shell.

Qualcosa da sapere:

7-zip esiste in 2 versioni distinte, quella classica 32-bit e quella compatibile con i sistemi operativi a 64-bit.

Ma perchè stiamo affermando che questa differenza è decisamente importante? Non è forse sufficiente installare comunque l’applicazione a 32-bit, compatibile di fatto anche con i sistemi operativi a 64 bit?
In questo caso purtroppo no… La versione 32-bit, se installata in un sistema operativo a 64-bit, non ruscirà ad inserirsi nella Shell di sistema, rendendo di fatto il programma molto più complicato da utilizzare (funzionale soltanto in modo completamente manuale, quindi attraverso la sola GUI).
Consigliamo quindi di scaricare la versione più adatta al nostro sistema operativo.

Grazie per la lettura, Shawn

Tags: ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento